SELF MANAGEMENT

I segreti dei supercapi

Come i leader eccezionali assumono e affinano i talenti

Sydney Finkelstein

Gennaio 2016

Cosa hanno in comune Ralph Lauren, Larry Ellison, Julian Robertson, Jay Chiat, Bill Walsh, George Lucas, Bob Noyce, Lorne Michaels e Mary Kay Ash? Indubbiamente sono tutte persone di talento e di successo nel loro settore, a volte addirittura delle leggende. Hanno tutti fama di innovatori, gente che ha inventato nuovi modelli di impresa, prodotti o servizi, e creato miliardi di dollari di valore. Ma c’è una cosa che distingue queste icone del business dai loro colleghi altrettanto famosi: la capacità di coltivare il talento. Non si sono limitati a costruire organizzazioni: hanno individuato, formato e sviluppato una nuova generazione di leader. Appartengono a una categoria superiore alle superstar: quella dei supercapi. Ho iniziato a studiare questa coorte di manager una decina di anni fa, incuriosito da un particolare che avevo notato: se guardiamo le persone al vertice di un determinato settore, spesso scopriamo che almeno la metà di loro...

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

0 / 3

Free articles left

Abbonati!