SPECIALE / L’ORGANIZZAZIONE EMOZIONALE

I limiti dell’empatia

Adam Waytz

Gennaio 2016

Alcuni anni fa, Ford Motor Company ha preso a chiedere ai suoi ingegneri (quasi tutti maschi) di indossare l’Empathy Belly, un simulatore che permette loro di sperimentare direttamente i sintomi della gravidanza – il mal di schiena, la pressione sulla vescica, le trenta libbre di peso in più. Possono anche sentire dei “movimenti” che imitano lo scalciare del feto. L’idea è renderli consapevoli dei problemi ergonomici che devono affrontare le donne incinte quando guidano, come un raggio d’azione limitato, gli spostamenti dell’assetto corporeo e del centro di gravità, e un impaccio generale. Non è chiaro se questo esperimento abbia migliorato le automobili Ford o abbia accresciuto la soddisfazione dei clienti, ma gli ingegneri dichiarano di averne tratto dei benefici. Usano ancora la pancia finta; simulano anche la visione annebbiata e le giunture rigide degli anziani con un “age suit”. Se non altro, questi esercizi rappresentano certamente un tentativo di «adottare...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!