GRANDI IDEE

La verità sulla CSR

La maggior parte di questi programmi non è strategica – e va bene così.

Kasturi Rangan, Lisa Chase e Sohel Karim

Gennaio 2015

Gran parte delle aziende ha avviato da tempo qualche tipo di iniziativa in tema di responsabilità sociale e ambientale con l’obiettivo generale di contribuire, semplicemente, al benessere delle comunità in cui operano e da cui dipendono. Ma c’è una pressione sempre più forte per trasformare la corporate social responsibility (CSR) in una disciplina aziendale e fare in modo che tutte le iniziative producano risultati economici. È chiederle troppo, e distrae il management da quello che dev’essere il suo obiettivo principale: allineare le attività sociali e ambientali di un’impresa con la sua missione e con i suoi valori. Se così facendo le attività CSR riducono i rischi, migliorano la reputazione e contribuiscono ai risultati economici, tanto di guadagnato. Ma per molti programmi CSR, quei risultati dovrebbero essere un effetto secondario, non la ragion d’essere. In questo articolo spieghiamo perché le aziende devono rifocalizzare le proprie attività CSR su questo obiettivo fondamentale...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!