SPECIALE / IL FUTURO DEL KNOWLEDGE WORK

Riprogettare il knowledge work

Come mettere degli esperti di alto profilo in condizione di fare ciò che sanno fare meglio.

MARTIN DEWHURST, BRYAN HANCOCK E DIANA ELLSWORTH

Gennaio 2013

Gli esperti dotati di competenze particolarmente apprezzate sono troppo rari per sprecarli in lavori che altri possono fare. Ecco perché alcune organizzazioni stanno togliendo ai loro preziosi talenti quelle responsabilità, in modo che possano dedicare più tempo ai propri compiti "istituzionali" - riprogettando le mansioni interne o rivolgendosi a fornitori esterni di competenze specialistiche. Riflettete su questi esempi: - Orick, Herrington & Sutcliffe, uno studio legale di San Francisco che ha nove uffici negli Stati Uniti, ha esternalizzato il lavoro di routine svolto in precedenza dai partner e dai collaboratori a un nuovo centro servizi del West Virginia che mette a disposizione dei legali meno pagati. - Il Narayana Hrudayalaya Cardiac Hospital di Bangalore delega ai chirurghi junior, alle infermiere e ai tecnici compiti di routine come la preparazione del paziente per l'intervento e la chiusura del torace dopo l'operazione. I cardiochirurghi senior entrano in sala operatoria solo quando il...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!