ESPERIENZE Gestite la vostra crescita professionale

Le 3 competenze indispensabili per i manager del XXI secolo

Gennaio 2012

Nell’ultimo decennio il mondo del lavoro è radicalmente cambiato. Le aziende sono più globalizzate e il personale al loro interno è più differenziato di quanto sia mai avvenuto in passato. Le strutture organizzative sono meno gerarchiche e più collaborative. E gli uffici perennemente connessi di oggi sono pieni di distrazioni tecnologiche inimmaginabili per un manager del secolo scorso. Abbiamo chiesto a esperti nel campo della comunicazione interculturale, dei network di informazione e delle scienze cognitive quali specifiche abilità un manager deve coltivare per far fronte a queste nuove sfide. Ecco come ci hanno risposto.   COMPETENZA N. 1 Passare da un codice culturale all’altro   Per lavorare bene con dei colleghi stranieri potreste dover rischiare di sentirvi poco autentici e incompetenti. di Andrew L. Molinsky   MARCO, COO ITALIANO di un’azienda produttrice di tecnologia con sede a Mumbai, non riesce a motivare i dipendenti indiani. Anat, consulente di management israeliana...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!