SPECIALE / LA FELICITÁ AZIENDALE

Intelligenza positiva

Tre approcci con cui le persone possono coltivare il proprio benessere e mettersi sulla via del successo

Shawn Achor

Gennaio 2012

Nel luglio 2010 Burt's Bees, un'azienda specializzata nei prodotti per la cura della persona, stava vivendo un grandissimo cambiamento connesso all'espansione globale in 19 nuovi Paesi. In una situazione di questo tipo, molti leader assillano i collaboratori con riunioni su riunioni o li tempestano di richieste. In questo modo, i manager fanno salire pericolosamente il livello di ansia, attivando la parte del cervello in cui vengono processate le minacce - l'amigdala - e sottraendo risorse alla corteccia frontale, deputata alla soluzione dei problemi. Ma l'allora CEO di Burt’s Bees, John Replogle, ha adottato un approccio diverso. Spediva ogni giorno una e-mail in cui elogiava un collaboratore per il lavoro svolto nel lancio del programma globale. Interrompeva le presentazioni all'inizio per ricordare ai suoi manager di parlare con i dipendenti dei valori dell'azienda. Nel pieno della campagna di espansione all'estero, mi ha chiesto di facilitare una sessione di tre ore con...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!