OBIETTIVO INNOVAZIONE

Innovazione aperta per superare le crisi

Alcune mosse strategiche per ridurre i costi R&S di oggi senza compromettere la crescita di domani.

HENRY W. CHESBROUGH E ANDREW R. GARMAN

Gennaio 2010

LA STORIA MOSTRA che le aziende che continuano a investire sulla propria capacità di innovazione anche nei periodi di recessione economica sono quelle che poi ottengono risultati migliori in fase di ripresa. Fu così che l’industria chimica statunitense superò quella britannica all’indomani della Prima Guerra Mondiale, che Sears strappò a Montgomery Ward la posizione di testa nel retail statunitense dopo la Seconda e che i produttori di semiconduttori giapponesi ebbero la meglio su quelli americani dopo la crisi dei primi anni ’80. In un clima economico sfavorevole diventa decisivo focalizzarsi. Tuttavia, le aziende si trovano ad affrontare un vero dilemma: come mantenere il focus contenendo i costi e salvaguardando contemporaneamente le opportunità di crescita per il futuro? Rinviare o cancellare le iniziative meno promettenti che in tempi migliori si sarebbero portate avanti consente alle imprese di sopravvivere e alla fine di riprendersi. Ma in molti casi ricevono attenzione e risorse...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!