SELF MANAGEMENT

Odiate il vostro capo?

Qualche consiglio su come gestirlo 

Manfred F. R. Kets De Vries

Dicembre 2016

Stacey adorava il suo lavoro in una grande società di informatica, finché il suo capo non decise di trasferirsi altrove. Sembrava che a Peter, il suo nuovo superiore, non andasse a genio quasi nessuno del team che aveva ereditato, indipendentemente dalla performance individuale o collettiva. Era distaccato, voleva controllare anche le cose più piccole e tendeva a bocciare qualunque progetto che non fosse farina del suo sacco. Nel giro di un anno, molti dei colleghi di Stacey erano stati rimpiazzati. All’inizio Stacey (il nome, per lei e per altre persone che hanno contribuito a questo articolo, è stato cambiato per ragioni di riservatezza), aveva cercato di guadagnarsi la fiducia e il rispetto del nuovo capo con richieste di pareri e consigli, ma Peter rimaneva completamente indifferente e, malgrado tutti i suoi sforzi, Stacey non riusciva a far decollare il rapporto. Quando, parecchi mesi dopo, decise di sollevare il problema con...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!