INNOVAZIONE

Trova l’innovazione dove meno te l’aspetti

Come superare la “fissità funzionale” e gli altri preconcetti che ostacolano la creatività

TONY MCCAFFREY E JIM PEARSON

Dicembre 2015

La sera del 14 aprile 1912, il Titanic entrò in collisione con un iceberg nell’Atlantico del Nord e affondò nel giro di due ore e quaranta minuti. Delle 2.200 persone che erano sulla nave fra passeggeri ed equipaggio, ne sopravvissero soltanto 705, tratte in salvo dal Carpathia mentre si trovavano a bordo di sedici scialuppe di salvataggio. Immaginate quanti sopravvissuti in più ci sarebbero stati se i membri dell’equipaggio avessero visto nell’iceberg non solo la causa del disastro, ma anche una soluzione per salvare vite umane. La montagna di ghiaccio sbucava dall’acqua per un’estensione di circa 120 metri. Le scialuppe avrebbero potuto trasportare i passeggeri sull’iceberg in un punto pianeggiante. La nave poteva ancora, in una certa misura, manovrare e avrebbe potuto avvicinarsi abbastanza da permettere alla gente di arrampicarsi sull’iceberg. Non sarebbe stata la prima volta: una sessantina di anni prima, nel Golfo del San Lorenzo, 127 dei 176...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!