Le lezioni che Panasonic ha imparato in Cina

Dicembre 2012

Le lezioni che Panasonic ha imparato in Cina

prezzo 5,00

Quando Panasonic ha preso a vendere elettrodomestici in Cina alcuni anni fa, il suo unico obiettivo di localizzazione era di offrire delle versioni meno costose dei prodotti offerti nei mercati sviluppati. Ma a mano a mano che la classe media cinese è emersa, i leader di Panasonic hanno scoperto che i concorrenti locali come Haier superavano facilmente l’azienda giapponese. Mentre il mercato degli elettrodomestici in Cina cresceva del 20-30% all’anno, la crescita di Panasonic nel Paese restava al palo.

I leader di Panasonic si sono resi conto di doversi impegnare molto di più in quel mercato e imparare a connettere le due strategie che sono spesso viste come reciprocamente esclusive: trovare il vantaggio competitivo integrando le attività operative su scala mondiale e focalizzarsi su scala locale per soddisfare le esigenze specifiche dei consumatori.

Come risultato di sforzi quali la creazione del China Lifestyle Research Center, le idee hanno iniziato a fluire liberamente tra la Cina e la sede centrale giapponese. L’azienda si è presto impegnata per capire i consumatori in tutto il mondo e i leader di Panasonic hanno preso a riconcepire l’azienda come un poderoso centro globale, e non solo giapponese.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia