SOCIAL MEDIA

Un direttore dei nuovi media un po’ speciale

Patrick Spenner

Dicembre 2010

Le tecnologie “sociali” stanno aiutando – se non addirittura obbligando – i brand a instaurare nuove relazioni con i clienti. Il problema è che i modelli tradizionali di brand management non sono all’altezza del compito, per due ragioni: sono progettati per una struttura organizzativa ormai superata e dipendono da persone che hanno le competenze sbagliate. La maggior parte delle aziende separano le fondamentali attività di comunicare e realizzare una promessa di marca in funzioni diverse, ognuna delle quali ha i propri canali. La comunicazione del Marketing formula materialmente la promessa. La funzione aziendale di Comunicazione gestisce l’immagine del brand. Il Customer service risponde alle domande e risolve i problemi dei clienti. Altre funzioni, dallo Sviluppo prodotti alla Distribuzione al dettaglio, hanno un ruolo importante nell’attuazione della promessa. Ma questo approccio frammentato non può neppure iniziare a presentare una voce coerente per il brand, o a supportare la costruzione di quella...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!