OPERATIONS

UNA SUPPLY CHAIN PIÙ SOSTENIBILE

LE AZIENDE TENDONO A CONCENTRARSI SUI FORNITORI DI ALTO LIVELLO, MA I RISCHI VERI SI ANNIDANO PIÙ IN BASSO.

Verónica H. Villena, Dennis A. Gioia

Aprile 2020

Negli ultimi anni, un numero sempre maggiore di aziende multinazionali ha iniziato a lavorare solo con fornitori che rispettano standard sociali e ambientali di un certo livello. Tipicamente, queste aziende si aspettano che i loro fornitori di primo livello si attengano a questi standard e chiedono a loro volta a tali fornitori di chiedere che anche i loro fornitori lo facciano, e questi ultimi dovrebbero idealmente fare lo stesso con i loro fornitori. E così via. Lo scopo è quello di creare un movimento a cascata di pratiche sostenibili che scorra in modo liscio lungo la supply chain oppure (come noi preferiamo chiamarla) il supply network. È un'idea ammirevole, ma finora è stata difficile da realizzare nella pratica. Molte delle aziende che si sono sforzate di seguire questa linea hanno dovuto affrontare scandali causati da fornitori che, pur essendo consapevoli degli standard di sostenibilità, hanno tuttavia continuato a violarli. Pensate...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!