Aprile 2019

Il modo giusto di guidare il design thinking

Christian Bason e Robert D. Austin

03 Aprile 2019

Il modo giusto di guidare il design thinking

Gli autori hanno studiato oltre venti grandi progetti di design thinking all’interno di grandi organizzazioni pubbliche e private in cinque Paesi, traendone la convinzione che una leadership efficace è decisiva per il loro successo. Si sono concentrati non tanto sul modo di lavorare dei singoli team bensì su come gli alti dirigenti che hanno commissionato il lavoro lo hanno attivato e hanno interagito con esso. A persone abituate a sentirsi dire di essere razionali e obiettive i metodi del design thinking possono risultare spiacevolmente carichi di emotività. La richiesta di non convergere verso una soluzione rapida può mettere a disagio persone abituate ad apprezzare direzioni chiare, taglio dei costi e conclusioni anticipate piuttosto che ritardate. L’iterazione di test e prototipizzazioni chiede ai lavoratori di sperimentare ripetutamente qualcosa che storicamente cercano di evitare: il fallimento. Per tutti questi motivi chi non ha familiarità con il design thinking necessita la guida e il sostegno di un leader per muoversi in un contesto inconsueto e incanalare in modo produttivo le proprie reazioni. Gli autori dell’articolo hanno individuato le pratiche che i dirigenti possono utilizzare per coordinare questi progetti di innovazione e condurli al successo.

 

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center