OPERATIONS

I distributori al dettaglio stanno buttando via le loro armi più preziose

Invece di considerare i commessi un costo comprimibile, i responsabili dei punti vendita dovrebbero considerarli un asset prezioso nella loro battaglia contro gli e-tailer.

MARSHALL FISHER, SANTIAGO GALLINO E SERGUEI NETESSINE

Aprile 2019

Per sopravvivere nell’era dello shopping online, le catene di distribuzione al dettaglio stanno mettendo in atto una strategia obsoleta: ridurre il costo del lavoro. Nei grandi magazzini degli Stati Uniti, per esempio, l’organico per punto vendita è diminuito di oltre il 10% nel decennio scorso, mentre i salari pro capite sono calati del 4%. E il payroll non è l’unica voce di spesa su cui è calata la scure: sono stati tagliati anche i budget di formazione. Un’indagine di Axonify, un fornitore di software per la formazione, ha rivelato che quasi un terzo degli addetti alla distribuzione al dettaglio non riceve alcun addestramento formale – il deficit più alto tra tutti i settori analizzati. Ridurre gli organici dei punti vendita e non addestrare i dipendenti non è mai stata una buona idea, ma è particolarmente sbagliata oggi perché priva gli store tradizionali dell’arma competitiva più potente di cui dispongono nei...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!