SPECIALE / LA NUOVA SCIENZA DELLA CHIMICA DEI TEAM

«SE CAPISCI COME FUNZIONA IL CERVELLO, PUOI INTERAGIRE CON CHIUNQUE»

CONVERSAZIONE CON LA BIO-ANTROPOLOGA HELEN FISHER

ALISON BEARD

Aprile 2017

LA TEORIA Le ricerche di Helen Fisher sui circuiti cerebrali che condizionano la personalità, l’attrazione reciproca e l’amore sono state citate in riviste accademiche, nelle TED conference e sul sito di incontri Match.com. Oggi vengono applicate al mondo del lavoro in aziende come Deloitte. La Fisher, che lavora al Kinsey Institute e alla Rutgers University, fa anche coaching ai dirigenti, e nel 2015 ha avviato la società di consulenza NeuroColor insieme all’esperto di leadership e innovazione David Labno.   Cosa l’ha spinta a passare dallo studio delle relazioni personali allo studio delle relazioni professionali? Il mio lavoro sugli stili di personalità aveva ricevuto una certa attenzione e Dave Labno, che all’epoca non conoscevo ancora ma poi sarebbe diventato mio socio, aveva sentito una mia intervista alla National Public Radio. Mi ha chiamato e mi ha detto: «Sai una cosa, Helen? Tu non studi l’amore. Tu studi le relazioni». Ho capito...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!