ORGANIZZAZIONE & CULTURA

Le aziende tra “donatori” e “riceventi”

Il successo di un’organizzazione dipende dalla generosità dei suoi dipendenti. E voi che cosa fate per favorirla?

ADAM GRANT

Aprile 2013

Ogni giorno i dipendenti di un’azienda assumono decisioni al fine di agire come persone che danno (donatori) o che prendono (riceventi). Quando agiscono come donatori, aiutano altri senza chiedere nulla in cambio; possono offrire assistenza, condividere conoscenza o presentare persone utili. Quando agiscono come persone che prendono, cercano di fare in modo che gli altri si impegnino per loro, badando bene a tenersi strette le proprie competenze e il proprio tempo. Le organizzazioni hanno un forte interesse a incoraggiare la generosità. La disponibilità ad aiutare gli altri a realizzare i loro obiettivi è l’elemento cardine per una collaborazione efficace, l’innovazione, il miglioramento della qualità e l’eccellenza del servizio. Nei luoghi di lavoro dove questi comportamenti diventano la norma, i benefici si moltiplicano rapidamente. Prendiamo in considerazione una meta-analisi di grande importanza condotta da Nathan Podsakoff, dell’Università dell’Arizona. Il suo team ha esaminato 38 studi sul comportamento delle organizzazioni, relativi a...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!