SPECIALE / GESTIRE IL CROWDSOURCING

La folla come partner per l’innovazione

Per certi tipi di problemi, le folle possono fare meglio della vostra azienda. Dovete solo capire quando – e come – ricorrervi.

KEVIN J. BOUDREAU E KARIM R. LAKHANI

Aprile 2013

Per dare soluzione alle questioni più critiche in termini di innovazione e di ricerca, le folle stanno diventando il partner d’elezione. Apple si è rivolta a un gran numero di utilizzatori e di distributori sparsi in tutto il mondo per alimentare la propria crescita con la creazione di app e podcast che rafforzano i suoi prodotti. I biologi della University of Washington hanno usato folle di contributori esterni per mappare la struttura di un virus collegato all’AIDS che faceva impazzire studiosi ed esperti del settore da oltre 15 anni. Nonostante un elenco sempre più lungo di casi di successo, solo poche aziende usano efficacemente - o adeguatamente – le folle. I manager rimangono comprensibilmente cauti. Sottoporre i problemi a un gran numero di sconosciuti sembra rischioso e persino innaturale, in particolare per delle organizzazioni costruite sull’innovazione interna. Come può, per esempio, un’azienda proteggere la sua proprietà intellettuale? Integrare una soluzione...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!