Quando imitare vale più che innovare

di Oded Shenkar

Settembre 2012

L’imitazione è sottovalutata, anche se spesso può essere più utile della crescita del business rispetto all’innovazione. Imitare non significa semplicemente ripetere pedissequamente: è una operazione intelligente di ricerca su cause ed effetti. Nella sua analisi Shenkar ha analizzato le ricerche esistenti sulle principali innovazioni nei modelli di business e sulle più importanti scoperte in otto discipline scientifiche e accademiche, dalla storia alle neuroscienze. In tutti i casi, l’analisi ha portato a individuare l’imitazione come fonte primaria di progresso. Shenkar spiega anche perché è difficile e richiede intelligenza ed immaginazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia