Risorse per competere

Come si crea e si mantiene nel tempo una strategia profittevole? Molti approcci hanno focalizzato l’attenzione dei manager sull’interno, invitandoli a costruire un set specifico di risorse e capacità aziendali. Nella pratica, tuttavia, l’identificazione e lo sviluppo di una competenza distintiva diventa troppo spesso un esercizio di auto incensazione che non serve a nessuno. Collis e la Montgomery, due professori della Harvard Business School, spiegano come le risorse di un’azienda ne guidino la performance in un ambiente competitivo e dinamico, e propongono uno schema di riferimento che fa evolvere il pensiero strategico in due modi. La visione dell’azienda basata sulle risorse include un insieme pragmatico e rigoroso di test di mercato per capire se le risorse di un’azienda sono veramente adeguate come base della strategia, e integra quella visione del mercato con indicazioni preesistenti sulla concorrenza e sulla struttura del settore. L’ambito in cui un’azienda decide di competere ne determinerà la profittabilità, così come la determinano le sue risorse.Gli autori spiegano in termini manageriali molto chiari perché alcuni concorrenti sono più profittevoli di altri, come attuare praticamente l’idea della competenza distintiva e come sviluppare strategie di diversificazione che abbiano senso. Per illustrare il valore delle strategie basate sulle risorse, gli autori forniscono numerosi casi di aziende – tra cui Disney, Cooper, Sharp e Newell – che hanno usato le proprie risorse per stabilire e mantenere un vantaggio competitivo a livello di business unit e per sfruttare l’attrattività dei mercati in cui si trovano a competere.(Titolo originale: Competing on Resources, HBR July-August 2008)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center