Mettete al lavoro gli strumenti analitici avanzati

I leader d’azienda che scartano a priori azioni per l’utilizzo dei Big Data considerandole nient’altro che chiacchere fanno un grosso sbaglio. È quanto sostengono Barton e Court di McKinsey, che hanno lavorato con dozzine di aziende per capire come tradurre gli strumenti analitici avanzati in prassi semplici per le operazioni quotidiane della front-line. Gli autori propongono un’utile guida a leader e manager desiderosi di instaurare un approccio positivo ai Big Data, ma che stanno iniziando solo ora a farlo. Per prima cosa, le aziende devono identificare i dati giusti per il loro business, cercando di acquisire creativamente informazioni dalle diverse fonti e di assicurarsi il necessario supporto IT. In secondo luogo, devono costruire dei modelli analitici fortemente indirizzati a migliorare le performance, rendendo tali modelli complessi solo quanto serve per gli obiettivi di business. Terzo, e più importante, le aziende devono trasformare le loro capacità e culture in modo che i risultati analitici possano essere applicati dai direttori di funzione alle front-line. Ciò significa sviluppare strumenti semplici che tutti quelli dell’organizzazione possano capire e insegnare alle persone perché i dati sono realmente importanti. Usare i Big Data è una questione che riguarda tanto la mentalità quanto l’uso dei numeri. Eseguito con attenzione e flessibilità appropriate, questo cambiamento culturale può avere ritorni che sono ben più grandi di quanto vi aspettate.

Titolo originale: “Making Advanced Analytics Work for You”, HBR, October 2012.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center