Una bella scossa alla Coca Cola

Il CEO di Coca-Cola, Muhtar Kent, intervistato da Adi Ignatius “Non è che Coca-Cola sia la bandiera americana, ma rappresenta in modo unico l'idea di ottimismo”.Quando assunse la guida di Coca Cola, nel 2008, Muhtar Kent aveva due priorità principali: instaurare una visione a lungo termine e tornare a crescere nel Nord America. La visione prevedeva un raddoppio del business della Coca Cola entro i successivi dieci anni: «Non un'impresa per pavidi», per dirla con le sue stesse parole, «ma sicuramente fattibile». In questa intervista parla del ruolo dei social media (Coca Cola ha trentatre milioni di fan su Facebook), che oggi assorbe il 20% dell'intero budget che l'azienda riserva ai media; dell'importanza di creare comunità sostenibili per preservare il futuro dell'azienda e dell'impegno di Coca Cola perché si arrivi alla neutralità nei consumi d’acqua entro il 2020, il che significa reintegrare ogni litro d'acqua che l'azienda usa. In quanto CEO di una realtà che conta centoquarantamila dipendenti, spiega Kent, «l'unica cosa che puoi fare è cercare di esercitare qualche tipo di influenza». Da parte sua, tiene un basso profilo, attribuisce grande valore al team, gli piace molto visitare i supermercati e osservare i clienti.Titolo originale, Shaking Things Up at Coca-Cola, Ottobre 2011.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center