Come facilitare la transizione quando passiamo a gestire i nostri pari

Se è certamente interessante essere promossi a una posizione manageriale, può essere invece strano avere un team composto da persone che prima erano nostri pari grado. Se si viene promossi a gestire chi è sempre stato nostro amico (o avversario), inevitabilmente il rapporto di potere ne risulta alterato. Ecco come rendere più facile una transizione di questo tipo:
Incontrate singolarmente i membri del team. Rispetto a una situazione di gruppo un incontro a quattr’occhi vi permette di personalizzare il messaggio e di essere più sinceri. Parlate a ciascuno di quello che deve fare e di come potete aiutarlo.
Fate seguire una riunione di tutto il gruppo. Attingendo a quanto emerso negli incontri individuali, discutete lo scopo del team, gli eventuali cambiamenti da apportare e quello che deve invece restare com’è. Spiegate come intendete lavorare e come volete che il team collabori al suo interno.
Affrontate immediatamente chi sfida la vostra autorità. Se qualcuno si oppone alla vostra leadership o agisce dietro alle vostre spalle, esprimete fermamente il vostro disappunto e chiedete i motivi del dissenso.

Tratto da: “What to Do First When Managing Former Peers” di Liane Davey

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center