Un business case è anche un buon racconto

Anche il più meditato dei business case porta l’uditorio dalla sua parte soltanto se viene presentato in maniera (con)vincente. Non cedete alla tentazione di lasciare che fatti e cifre parlino da soli: la persuasione passa attraverso storie coinvolgenti anche dal punto di vista emotivo. Magari si tratta soltanto di disegnare l’arco costituito da bisogno, impatto, soluzione. Basta presentare in maniera chiara e lineare la posta in gioco. Catturate l’attenzione del pubblico identificando immediatamente il bisogno che volete soddisfare. Inserite poi nella presentazione un aggancio emotivo o un nesso relazionale, ad esempio illustrando gli effetti del sistema di customer management che proponete tramite testimonianze di clienti reali, oppure l’utilità del progetto di condivisione dati che volete ampliare quando si è trattato di mantenere la connessione tra le persone durante un grave black-out.  Non appoggiatevi troppo alle slide. E tenete sempre pronta una sintetica presentazione del progetto, il cosiddetto elevator pitch.

Tratto da The Right Way to Present Your Business Case” di Carolyn O'Hara

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center