Smettete di pensare che tutto è urgente

In una cultura aziendale in perenne accelerazione, dove aumenta il carico di lavoro gravante su team sempre più piccoli, è impossibile che tutto venga fatto alla velocità che vorremmo. Naturalmente ci sono compiti e progetti che rivestono un'urgenza maggiore, ma se la consideriamo pressante su tutti i fronti non facciamo che affollare la to do list e perdere di vista le vere priorità, confondendole con le inezie. In questa cultura del "tutto subito" la sfida è proprio differenziare le due cose. Scalzate il presupposto che tutto deve essere fatto subito e insieme al vostro team eliminate il lavoro superfluo o di scarso valore. Verificate che le persone non siano impastoiate in attività ripetitive di scarso valore aggiunto e valutate se queste potrebbero essere svolte meno spesso e con meno sforzo: i report settimanali sulla situazione possono diventare mensili? Un memo verboso può trasformarsi in una lista concisa di punti cardine? Aggiustamenti di questo genere possono creare la larghezza di banda necessaria ad affrontare di petto i progetti veramente urgenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center