Adattabilità: il nuovo vantaggio competitivo

Gli approcci tradizionali alla strategia presuppongono che il mondo sia relativamente stabile e prevedibile, ma la globalizzazione, le nuove tecnologie e una maggior trasparenza contribuiscono tutte insieme allo stravolgimento dell'ambiente di business. In questo periodo di rischi e di incertezza, sempre più manager trovano un vantaggio competitivo in capacità organizzative che favoriscono una veloce adattabilità. Invece di essere davvero bravi in qualcosa, le aziende devono essere brave nell'imparare come fare cose nuove. Quelli che hanno successo sono svelti a leggere e ad agire sulle base di deboli segnali di cambiamento. Hanno capito come sperimentare in modo rapido e frequente non solo con prodotti e servizi, ma anche con modelli di business, processi e strategie. Hanno acquisito le capacità per gestire sistemi complessi che coinvolgono più stakeholder in un mondo sempre più interconnesso. La cosa forse più importante è che hanno imparato a sbloccare la loro risorsa più grande: le persone che lavorano per loro. Gli autori, senior partner del Boston Consulting Group, passano in rassegna queste quattro tipologie di capacità organizzative, mostrando quello che stanno facendo le realtà più all'avanguardia per costruirle. Discutono poi delle implicazioni specifiche che questo spostamento strategico di fondo ha per le grandi corporation, molte delle quali hanno costruito le proprie operazioni attorno ai concetti di scala e di efficienza: fonti di vantaggio che si fondano su un contesto essenzialmente stabile.Titolo originale Adaptability: The New Competitive Advantage, Luglio-Agosto 2011

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center