Maggio 2017 - SPECIALE

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

L’intelligenza artificiale è realtà o fantascienza? Siamo a un punto di svolta e l’AI è quasi pronta per entrare nel business. Lo Speciale di questo numero offre una ricca panoramica degli aspetti più interessanti legati a questa materia così complessa.

L’intelligenza artificiale tra realtà e fantascienza
Grazie allo sviluppo della tecnologia, alla presenza di motori più intelligenti e all’esplosione dei dati, l’intelligenza artificiale è oggi una realtà che entra in misura crescente nelle organizzazioni e nelle imprese. In questo numero vari autori hanno analizzato da diversi punti di vista la crescita dell’AI e le conseguenze che questo sviluppo avrà sulle imprese e sulle persone.

AI e impresa
Nel suo articolo Brad Power ha descritto la situazione attuale e delineato le prospettive di utilizzo futuro dell’AI in settori come l’assistenza sanitaria, i servizi finanziari e i servizi turistici. Le imprese devono considerare più aspetti: per essere vincenti in questa nuova era non basta aumentare l’efficienza con l’automazione. Greg Satell spiega come identificare le nuove fonti di creazione del valore per avere successo. Nel loro contributo Thomas H. Davenport e Randy Bean analizzano l’esempio concreto di due aziende che si stanno accostando all’AI. I casi di P&G e American Express dimostrano come sia possibile combinare le pratiche consolidate con la tecnologia cognitiva per ottenere il successo commerciale.

AI e management
In questo contesto in continua evoluzione, la componente umana resta fondamentale ma l’automazione dei compiti svolti dai manager è più fattibile di quanto non si creda. Tomas Chamorro-Premuzic e Gorkan Ahmetoglu hanno riassunto i pro e i contro dei manager-robot. Per quanto fenomenale, l’AI non è la panacea a tutti i mali, ma una tecnologia che deve essere incorporata agli obiettivi dell’azienda. Come spiegato da Kristian J. Hammond, per ottenere buoni risultati non sarà sufficiente affidare lo sviluppo dell’AI a un esperto ma bisognerà integrarla alla strategia dell’azienda in modo coerente. L’ascesa dell’AI e la pervasività della tecnologia impongono all’uomo di sviluppare quelle caratteristiche che lo rendono unico. Megan Back e Barry Libert sottolineano la crescente importanza dell’intelligenza emotiva, il fatto di saper entrare in sintonia con le persone sarà fondamentale nel processo di trasformazione della realtà che ci circonda.

AI e apprendimento profondo
Un altro aspetto rilevante è quello dell’apprendimento profondo che cambierà sempre più il nostro modo di interagire con la tecnologia. Ajay Grawal, Joshua Gans, e Avi Goldfarb affrontano il tema del machine learning e spiegano come le imprese possono gestire al meglio la relazione tra tempo necessario per l’apprendimento e qualità della performance della macchina.
Infine, Aditya Singh parla dei nuovi sistemi di apprendimento basati sulle reti neurali che faranno nascere nuove linee di business e nuovi mercati, producendo un'ulteriore innovazione.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center