Innovare a basso costo

Nessun investimento in innovazione è mai una scommessa sicura. Di solito, i tassi di successo sono bassi e i guadagni lenti a concretizzarsi, sempre che ce ne siano. Questo rende le iniziative sull'innovazione difficili da giustificare quando il denaro scarseggia. Anche in quei casi, però, è possibile lanciare nuove offerte che stimolino i clienti. Il trucco consiste nel trovare risorse promettenti che si possiedono già.Secondo Lance Bettencourt (consulente di strategia) e Scott Bettencourt (dirigente nel settore dei beni di consumo), praticamente ogni azienda ha fatto in precedenza qualche scoperta di cui si ha sottovalutato il potenziale di mercato. Le sei tipologie più comuni di innovazione già in possesso delle aziende comprendono quei prodotti il cui lancio è andato male a causa di particolari circostanze, che nel frattempo potrebbero essere cambiate; capacità e caratteristiche sviluppate per andare a soddisfare bisogni della clientela che hanno di recente assunto una rilevanza nuova; prodotti che i clienti gradiscono per motivi inaspettati e che potrebbero decollare se riposizionati; extra creati per pacchetti di offerta che possono essere scorporati e proposti come prodotti a se stanti; componenti separate che potrebbero essere combinate in un prodotto più ricco; e, infine, prodotti eccessivamente elaborati che potrebbero essere semplificati per aiutare l'azienda a raggiungere nuovi segmenti di clientela.Con innovazioni di questo tipo, molto del lavoro è già stato fatto. Possono essere immesse sul mercato con sforzi, risorse e rischi relativamente contenuti, e migliorare rapidamente il risultato economico.Titolo originale Innovating on the Cheap Giugno 2011

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center