Il potere innovativo della critica

Grazie a potenti approcci ideativi quali il design thinking e il crowdsourcing le aziende sono in grado di ottenere una grande quantità di nuovi concept generati sia internamente sia esternamente da clienti, progettisti e scienziati; il tutto in modo incredibilmente facile e relativamente economico. E tuttavia molte organizzazioni ancora faticano a identificare e cogliere opportunità importanti. Questo avviene perché i grandi cambiamenti tecnologici e sociali mettono profondamente in crisi la maniera convenzionale di discernere che cosa ha valore, rendendo obsoleti i criteri utilizzati dalle aziende per identificare i problemi dei clienti che esse possono risolvere. I manager necessitano di nuovi criteri di valutazione che permettano loro di individuare quali idee presentano reali potenzialità.

Grazie alla ricerca e alla collaborazione con 24 aziende che sono riuscite a catturare grandi opportunità, l’autore ha individuato un processo per creare di tali criteri che si fonda non sull’arte dell’ideazione ma su quella della critica e coinvolge i dipendenti stessi dell’azienda: questi vengono aiutati ad articolare le loro visioni individuali, che poi sono confrontate e discusse prima in coppia e poi all’interno di un gruppo, in modo da distillarne un numero ristretto di proposte migliorate. Il parere degli esterni entra in gioco solo alla fine del processo.

 

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center