Il paradosso dell’autenticità

Il paradosso dell’autenticità

L’autenticità è diventata un must della leadership. Ma, come argomenta Herminia Ibarra dell’INSEAD, una concezione semplicistica dell’autenticità può compromettere l’impatto e la crescita di un leader. Troppo spesso tendiamo a farne un pretesto per non uscire dalla nostra comfort zone. Ma pochi lavori permettono di mantenere a lungo una linea di questo genere. Nell’articolo Ibarra spiega come un leader può sviluppare uno stile “adattivamente autentico” sperimentando molti approcci di leadership diversi. Cambiare tattica da un giorno all’altro si può. Non significa essere falsi; al contrario è il modo per individuare la cosa migliore da fare nelle circostanze e nelle sfide che abbiamo davanti. Per liberarci da una concezione di noi stessi eccessivamente rigida possiamo ricorrere a tre strategie:

Imparare da modelli di ruolo diversificati. Crescere implica necessariamente una qualche forma di imitazione, ma non bisogna copiare pedissequamente lo stile di leadership di una sola persona. Ispiratevi selettivamente a vari modelli per creare un collage personale.

Lavorare per migliorare. Fissatevi degli obiettivi di apprendimento, non soltanto di prestazione, in modo che il valore della sperimentazione diventi centrale. Ampliate i confini della vostra personalità facendo cose nuove che vi mettano alla prova ma contribuiscano anche a farvi scoprire per esperienza diretta chi volete diventare.

Non rimanere prigionieri della “propria storia”. Quando affrontate sfide nuove, liberatevi da immagini superate di voi stessi e attingete a storie personali in linea con le circostanze.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center