Le strategie per gestire i talenti che cambiano le regole del gioco

di Douglas A. Ready, Linda A. Hill e Robert J. Thomas

22 Gennaio 2014

Le strategie per gestire i talenti che cambiano le regole del gioco

Quando la maggioranza dei giganti mondiali dei servizi finanziari annaspava e si ritirava per affrontare le conseguenze della recessione nel 2008, la società di asset management BlackRock si adoperava a tracciare una nuova rotta per crescere. I suoi ricavi, profitti e corsi azionari davano buone prestazioni in modo coerente e continuo nel tempo in quel tumultuoso periodo. Gli autori hanno osservato ex-post BlackRock e altre aziende capaci di cambiare le regole del gioco – la Tata di Mumbai e la cinese Envision – e ha individuato interessanti punti in comune. Queste tre aziende hanno dimostrato quali sono gli attributi essenziali di un’organizzazione che cambia le regole del gioco: sono guidate da una finalità; orientate alla performance; e guidate dai principi.

Nel condurre le interviste in queste aziende, gli autori hanno scoperto un quarto filo che le cuce ancora più strettamente assieme: sono tutte supportate da una strategia di cambiamento sorretta dai talenti. Ma il percorso verso tale strategia, dicono, è pieno di complessità e ambiguità. Come possono essere coerentemente superiori sia la strategia sia l’execution? Come possono supportare una cultura collettiva e nello stesso tempo consentire agli alti potenziali di avere successo individualmente? Come può una strategia essere contemporaneamente globale e locale? E come possono le sue politiche essere durevoli e insieme agili e sempre aperte a stimoli nuovi? L’approccio di BlackRock fornisce alcune di queste risposte.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center