Tutti i segreti dei fuoriclasse della crescita

La crescita continua e prevedibile è ciò cui ogni grande azienda aspira, e quello che gli investitori apprezzano sopra ogni altra cosa. McGrath ha voluto scoprire quante sono le aziende che ci arrivano davvero. Per soddisfare i suoi criteri, un'azienda deve avere una capitalizzazione di mercato di almeno un miliardo di dollari ed essere cresciuta del 5% ogni anno per un quinquennio. Solo l'8% delle aziende contenute nel suo campione di 4.793 lo hanno fatto. Raddoppiando il periodo dei cinque anni, il numero è sceso a 10 e di queste solo 5 sono cresciute ogni anno sia in profitti che in utile netto. Il successo di queste “realtà anomale in fatto di crescita” non si può spiegare con il settore in cui operano, l'età dell'azienda, la struttura proprietaria, la localizzazione globale o il tipo di economia (emergente piuttosto che sviluppata). È vero, comunque, che queste realtà hanno in comune molte pratiche. Per esempio, diversificano il proprio portafoglio con piccole scommesse tempestive, gestiscono in modo centralizzato l'allocazione di risorse importanti, focalizzano la propria attenzione sulla cultura e su valori condivisi e sanno tenersi i propri talenti. Si tratta di pratiche che vanno a formare un profilo affascinante e tutt'altro che scontato: anche se sono snelle e adattabili, la loro leadership, la loro strategia e i loro valori sono incredibilmente stabili. L'autrice ne conclude che questo apparente paradosso sia una loro caratteristica, non un difetto: la stabilità è ciò che consente a queste aziende di innovare e di mantenere una crescita costante.Titolo originale: How the Growth Outliers Do It, HBR, gennaio-febbraio 2012.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center