Perchè i leader non imparano dai successi

Cosa fa sì che tante aziende che un tempo dominavano il proprio settore siano scivolate nell'ombra? In questo articolo, due professori della Harvard Business School sostengono che realtà di questo tipo abbiano di vista i propri obiettivi perché il successo alimenta il fallimento, bloccando l'apprendimento sia a livello personale che organizzativo.Quando riusciamo in qualcosa, diamo per scontato di sapere cosa stiamo facendo, ma può darsi che siamo stati solo fortunati. Commettiamo quelli che gli psicologi chiamano errori fondamentali di attribuzione, dando troppa importanza alle nostre capacità e alla strategia e troppo poca a fattori ambientali ed eventi casuali. Sviluppiamo un eccesso di fiducia, perché siamo così sicuri di noi stessi da ritenere di non dover cambiare nulla. Sperimentiamo anche la sindrome del non riuscire a chiedere perché e trascuriamo di indagare le cause che stanno alla base di una buona performance.Per superare questi tre ostacoli all'apprendimento, i dirigenti dovrebbero analizzare i successi con la stessa attenzione che dedicano ai fallimenti. Le aziende devono introdurre verifiche sistematiche dopo ogni azione per capire quali siano tutti i fattori che hanno portato a una vittoria e verificare le loro teorie conducendo esperimenti anche se tutto funziona bene.Titolo originale: “Why Leaders Don’t Learn from Success”, HBR, April 2011.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center